La vuelta

Sono tornato. Ti sei riambientato subito, mi dicono. Ho ripreso a parlare napoletano, la mia vera madrelingua. Sono nella madrepatria e parlo la lingua madre, tutto torna. Guardo la partita, faccio il tifo e bevo una Peroni. Un gusto familiare, ricordo di aver detto a degli australiani che sono morti dalle risate. Effettivamente anch’io. A volte ridere di se stessi è un esercizio benefico, deve avere un effetto cardio-circolatorio perché fa affluire sangue e ossigeno al cervello, come quando tenti di dormire ma sei troppo eccitato per qualcosa, forse sei innamorato o vuoi semplicemente fare l’amore o forse vuoi le due cose insieme, semplicemente. E tutto quel sangue e quel bollore ti costringe a reprimere dentro un insensato urlo, qualcosa come: che cazzo ne sapete voi?

Ma anche io non so niente, questo è sicuro, ho solo visto delle cose. Il brutto è che queste cose ora sono dei ricordi che si tramuteranno in racconti, io li ascolterò uscire fuori dalla mia bocca e mi sembreranno fasulli, opachi. Racconterò il ritmo della cumbia, ecco (farò tsh-tsh-tsh con la bocca e muoverò il bacino e farò una faccia stupida). Sufficiente. O racconterò il suono di una musica dopo aver vagato per ore per strade interminabili e trovare finalmente un anfratto nell’immensa città, un luogo dove si conoscono tutti e dove posso bere indisturbato la mia birra, godendomi la solitudine prima del ritorno a casa, fin quando non incrocio lo sguardo di una donna che vuole fare amicizia. Questo sono sicuro che lo sapete: alla fine, sono sempre le donne che decidono.

Annunci
Categorie: Diario notturno, Nàpolide | Tag: , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: